Eroe della settimana: Jaina

"Odio ricorrere alla violenza!"

- Jaina Marefiero, Arcimaga

Jaina Marefiero è un'esperta maga e leader attuale del Kirin Tor. Un tempo apprendista dell'Arcimago Antonidas, Jaina guidò i sopravvissuti di Lordaeron fino a Kalimdor e fondò la città di Theramore, che governò fino alla sua distruzione. Ora serve l'Alleanza, e la sua voce è sempre pronta a difendere la ragione e la diplomazia.

Jaina ha avuto un ruolo importante nella storia di Warcraft, e in Heroes of the Storm ricopre il ruolo di una potente assassina che eccelle nel rallentare e controllare gli avversari, infliggendo anche ingenti danni attraverso un'ampia gamma di incantesimi di gelo. È l'eroe perfetto da avere al proprio fianco per difendere gli alleati nel Nexus!

Per un ulteriore approfondimento su questa eroina di Warcraft e le sue abilità, potete leggere la pagina dell'eroe Jaina!

  • Le abilità di Jaina congelano i bersagli, rallentandoli e aumentando i danni da loro subiti. Questa meccanica permette di rallentare i nemici che la inseguono e impedire la fuga di quelli che tentano di scappare.
  • È possibile cambiare il bersaglio dell'Elementale dell'Acqua [R2] premendo R e selezionando il nuovo nemico.
  • Usate Dardo di Gelo [Q] per impedire ai nemici di incanalare importanti obiettivi della mappa, come i tributi nella Valle Maledetta.

"La mia magia ti farà a pezzi!"
 

Il modello iniziale di Jaina in Heroes of the Storm cattura l'essenza stessa di questa capace maestra dell'arcano!

Rifatevi gli occhi con il nuovo modello di Jaina, Jaina Tempesta.

  • Jaina Vessillo della Tempesta – Le origini del Vessillo della Tempesta sono andate perse nel tempo, ma si dice che Tydormu dello Stormo dei Draghi di Bronzo possa rivelarne i segreti... se si paga il giusto prezzo.

Siete ansiosi di dimostrare la vostra abilità nell'usare i poteri di Jaina? Una volta raggiunto il livello 10 potrete acquistare il modello definitivo di Jaina con l'oro di gioco!

  • Jaina Definitiva – Il Vessillo dell'Arcanista fu indossato per la prima volta dai campioni che si avventurarono nel Nucleo Ardente per sconfiggere Ragnaros, e da allora è diventato un simbolo dei maghi in grado di padroneggiare le energie arcane.

L'illustrazione originale di Jaina Definitiva!

Guardate il seguente video per godervi Jaina in azione!

(Video) Trailer di Heroes of the Storm  - BlizzCon 2014

"Per Theramore!"

- Jaina Marefiero, Arcimaga

  • Jaina è apparsa in gioco per la prima volta nel 2002 con la pubblicazione di Warcraft III: Reign of Chaos.
  • La merenda preferita di Jaina è rappresentata da mele e formaggio.
  • Jaina è la figlia di Daelin Marefiero, governante di Kul Tiras e grande ammiraglio dell'Alleanza durante la Seconda Guerra. Derek Marefiero, suo fratello, morì durante gli scontri, bruciando insieme ai suoi compagni quando la loro nave venne attaccata da uno dei Draghi Rossi schiavizzati dall'Orda.
  • Jaina cominciò a studiare la magia a Dalaran quando era ancora una bambina, e infine divenne l'apprendista del governatore di Dalaran, l'Arcimago Antonidas.
  • Quando la Piaga dei Non Morti iniziò a diffondersi per i Regni Orientali, a Jaina venne chiesto di investigare insieme ad Arthas Menethil, principe di Lordaeron. I due si conoscevano sin da piccoli, e crescendo avevano instaurato una relazione romantica, che si era però conclusa.
  • Un altro principe si era innamorato di Jaina durante i suoi studi a Dalaran: Kael'thas Solealto, erede al trono di Quel'Thalas, il regno degli Alti Elfi. Nonostante un lungo corteggiamento, egli non ebbe successo nel conquistare il suo cuore. Quando Kael'thas si rese conto che Jaina era innamorata di Arthas, fu sconvolto dalla gelosia.
  • Mentre Jaina e Arthas stavano investigando sulla Piaga, il principe divenne sempre più accanito e spietato nello sforzo di fermarne la diffusione e identificare i responsabili. Quando Arthas ordinò ai suoi soldati di uccidere tutta la popolazione di Stratholme (nonostante una buona parte non fosse ancora stata infettata), Jaina non resistette: si allontanò da lui per non vederlo compiere un tale massacro. Quando tornò, trovò la città in fiamme e le sue strade piene di cadaveri.
  • Fu nelle rovine di Stratholme che Medivh, l'Ultimo Guardiano, fece visita a Jaina e le disse di guidare i sopravvissuti di Lordaeron a ovest, verso Kalimdor. Lei seguì il suo consiglio, e le forze della sua Alleanza si scontrarono con l'Orda, che Medivh stesso aveva diretto a Kalimdor. Medivh si presentò a Jaina e Thrall, il Capoguerra dell'Orda, e spiegò loro che l'Alleanza e l'Orda dovevano collaborare per sconfiggere le armate demoniache della Legione Infuocata, che minacciavano l'intero mondo di Azeroth. Mettendo da parte le proprie differenze, Jaina e Thrall cooperarono per rallentare l'avanzata della Legione mentre i Druidi Elfi della Notte preparavano l'ultima difesa: una potente esplosione magica che avrebbe distrutto la maggior parte delle forze della Legione su Kalimdor. Negli anni seguenti, Jaina si dedicò a instaurare la pace tra Orda e Alleanza.
  • Jaina ebbe un ruolo anche nella sconfitta di Mannoroth, il Signore delle Fosse, da parte di Grommash Malogrido, una sconfitta che liberò l'Orda dalla corruzione demoniaca. Prima di seguire Thrall e affrontare Mannoroth, Grommash era caduto sotto l'influenza della Legione. Jaina e Thrall collaborarono per liberarlo dalla corruzione sfruttando una combinazione di magia umana e orchesca.
  • Jaina fondò la nazione di Theramore, mentre Thrall stabilì la nuova patria dell'Orda a Kalimdor. Purtroppo, gli Umani iniziarono ad attaccare l'Orda: i responsabili degli assalti erano il padre di Jaina e le sue forze di Kul Tiras. Jaina cercò di convincere suo padre a interrompere le ostilità, ma senza riuscirci: egli odiava gli Orchi e voleva che fossero sterminati. Jaina si rifiutò di allearsi con lui contro l'Orda. In seguito, suo padre perì nel corso degli scontri.
  • Dopo che Arthas divenne il Re dei Lich, Jaina cercò un modo per liberarlo, ma le anime intrappolate dentro l'arma del Re dei Lich, Gelidanima, l'avvertirono che l'Arthas che un tempo aveva amato non poteva più essere redento. Il Re dei Lich doveva essere distrutto, ma qualcun altro doveva prendere il suo posto per mantenere il controllo del Flagello, il suo vasto esercito di Non Morti.
  • Jaina incontrò di nascosto Baine Zoccolo Sanguinario dopo che il padre del Tauren, Cairne, venne ucciso. Lo rifornì con l'oro di Theramore per aiutarlo nei suoi sforzi bellici per riprendere il controllo di Picco del Tuono e sconfiggere la tribù dei Totem Truce.
  • In seguito, Garrosh Malogrido (agendo come nuovo Capoguerra dell'Orda) decise di attaccare Theramore con un esercito. L'Alleanza inviò dei rinforzi, ma Garrosh ritirò le proprie forze e sganciò una devastante Bomba di Mana sulla città. Tutti gli abitanti di Theramore vennero uccisi, tra cui molti eroi dell'Alleanza. Solo Jaina si salvò, e solo perché venne spinta attraverso un portale da Rhonin, Arcimago del Kirin Tor, poco prima dell'esplosione della bomba.
  • Furiosa e addolorata, Jaina usò un manufatto magico per potenziare le sue già elevate capacità e si preparò ad annientare la città di Orgrimmar con una colossale marea d'acqua. In due cercarono di fermarla: il Drago Blu Kalecgos (con cui Jaina iniziò a instaurare una relazione sentimentale) e Thrall. Insieme riuscirono a convincere Jaina a non diventare spietata e mostruosa come Garrosh o Arthas, e Orgrimmar fu risparmiata. In seguito, Jaina comunicò a Thrall che non avrebbe più perpetrato la causa della pace finché Garrosh fosse rimasto al comando dell'Orda.
  • I maghi del Kirin Tor dichiararono Jaina un'Arcimaga e la elessero al comando in virtù della sua forza di carattere e delle sue capacità magiche. Tutto questo era anche l'adempimento di una profezia.
  • Dopo la sconfitta di Garrosh durante l'Assedio di Orgrimmar, Jaina cercò di convincere Varian ad approfittare del momento e distruggere l'Orda. Invece di seguire il suo consiglio, Varian accettò Vol'jin come nuovo Capoguerra dell'Orda e abbandonò Orgrimmar in pace.

"L'hai voluto tu!" –Jaina

"Shhh... sto cercando di pensare." –Jaina

"Io volevo soltanto studiare..." –Jaina

Dalla prima apparizione di Jaina in Warcraft III: Reign of Chaos, molti artisti di talento hanno cercato di rendere giustizia a questa potente maga. Di seguito trovate undici fantastiche opere d'arte su Jaina create dai fan di tutto il mondo. 

"Jaina Proudmoore" di Dmitriy Prozorov (Tamplier)

"Jaina Proudmoore" di Keikei Day "Fall of Arthas" di breathing2004

"Jaina" di 杜文君 (wuya)

"Jaina" di Beili Ren (Drac) Lancio di Mists of Pandaria (Photo: Tony Hsu) "Hearthstone Title Art" di Breathing2004 San Diego Comic Con 2012 (Photo: Tony Hsu)

"No more pain" di chenbo
"Wrath of Jaina" di hao liu (10z) "Jaina Proudmoore" di Breathing2004

L'eroismo di Jaina Marefiero e la sua incrollabile determinazione hanno avuto un forte impatto sulla storia di Warcraft. Se volete saperne di più sulla potente leader del Kirin Tor, consultate il seguente materiale a riguardo:

Potete rifarvi gli occhi anche con questi concept ufficiali riguardanti Jaina:

Jaina e Arthas in Warcraft III: Reign of Chaos Jaina in Warcraft III: Reign of Chaos

L'evoluzione di Jaina in World of Warcraft

Jaina in World of Warcraft Jaina e Varian Wrynn, in un filmato di World of Warcraft

"Ehhh, un capello bianco? Spero che non sia un brutto segno."

Speriamo che vi siate divertiti nella settimana della glaciale Jaina! Cos'altro vi piacerebbe sapere sull'Arcimaga del Kirin Tor? Fatecelo sapere nello spazio per i commenti qui sotto!

Precedenti blog sull'eroe della settimana:

Jaina Azmodan Anub'arak

Chen Kerrigan Tritacarne Rehgar

Zagara Muradin Fosky Li Li

Alachiara Pigiamathur Tyrael Tychus

Pronto a giocare?

Scarica Heroes

Gioca gratis

Resta connesso