Come pensano gli sviluppatori: tutto su Zagara

È arrivato il momento di condividere un altro approfondimento sul design e le meccaniche di un eroe. Oggi parleremo con il progettista di gioco senior Richard Khoo della Matriarca degli zerg in persona, Zagara.

Trikslyr: Il cuore di Zagara batte per lo Sciame. Lei crede fermamente che gli zerg siano superiori sotto ogni punto di vista a qualsiasi altra forma di vita nell'universo di StarCraft. Quali sono stati alcuni degli importanti passi intrapresi dal team di progettazione per assicurarsi che Zagara sembrasse potente e molto zerg?

Richard: Nella storia, Zagara è una Matriarca degli zerg che evoca e comanda una legione infinita di zerg per distruggere i propri nemici. Abbiamo preso a cuore quell'immagine quando l'abbiamo progettata e abbiamo fatto in modo che tutto il suo potere si riflettesse nelle evocazioni, in grado di surclassare e sopraffare facilmente le ondate di servitori. Abbiamo fatto in modo che tutte le sue abilità avessero a che fare con delle evocazioni, e abbiamo abbinato la meccanica di ogni abilità con un'unità zerg che la rappresentasse correttamente. Per esempio:

  • Le Idralische inseguono il loro bersaglio nemico.
  • Le Blattidi arrivano in massa e possono essere sfruttate per assorbire i danni, come quelli inflitti dalle torrette o dai servitori.
  • I Baneling esplodono, infliggendo danni ad area.

Se si osserva l'ampio spettro degli eroi specialisti, Zagara è più concentrata degli altri sulle uccisioni. Mentre si trovava con Kerrigan in Heart of the Swarm, Zagara ha assistito in prima persona alla dimostrazione della fondamentale regola "uccidi o verrai ucciso". Abbiamo voluto quindi esprimere questo atteggiamento mentale tramite la sua abilità eroica, Baco Vorace, in grado di devastare completamente il nemico, se usata correttamente.

Trikslyr: Zagara possiede un tratto distintivo attualmente ineguagliato da qualsiasi altro eroe. Zagara può depositare dei Biotumori, che producono il Biostrato zerg, consentendo a lei e ai suoi amichetti di muoversi più rapidamente quando corrono sulla superficie della sostanza viola. Come possono i giocatori di Zagara sfruttare al massimo questo tratto distintivo?

Richard: Gran parte dell'immaginario zerg è legato alla loro capacità di diffondere e sfruttare il Biostrato. Essendo Zagara un'evocatrice di zerg, ci è sembrato il minimo che potesse depositare dei Biotumori. I Biotumori diffondono il Biostrato, offrendo a Zagara un vantaggio strategico di visibilità e fornendo anche alle sue truppe un bonus tattico alla velocità di movimento e alla rigenerazione di Salute. Questi Biotumori inizialmente sono rintanati, quindi consiglierei di posizionarli in zone in cui si pensa di aver bisogno di supporto o in aree dove spesso si concentrerà la lotta. Bisogna anche ricordare che i Biotumori possono essere distrutti dal nemico con dei danni ad area, quindi eviterei di depositarli nel bel mezzo di una corsia, perché probabilmente verrebbero distrutti dai danni collaterali.

Trikslyr: Le abilità eroiche di Zagara sono molto diverse l'una dall'altra. Rete Nydus permette ai giocatori di spostarsi nella mappa per posizionarsi in modo strategico. Baco Vorace, invece, permette a Zagara di mangiarsi i nemici e poi bloccarli sul posto, creando le condizioni per un ottimo gioco di squadra. A quali talenti i giocatori dovrebbero fare più attenzione, magari perché creano una forte sinergia tra le due diverse abilità eroiche?

Richard: Per sfruttare appieno le possibilità offerte da Rete Nydus, raccomanderei di lasciare un Nydus nella Sala delle Tempeste, vicino alla base, in modo da potersi ritirare e curare in fretta. Se gli edifici anteriori sono integri, anche un Nydus vicino al pozzo curativo è al sicuro. Disponete i vostri Vermi Nydus negli angoli e negli anfratti più impensabili della mappa. Se volete essere molto aggressivi lungo le corsie, io raccomanderei:

  • Sacche Ventrali (categoria 1)
  • Lame Medusa (categoria 2)
  • Acido Volatile (categoria 3)
  • Aculei Scanalati (categoria 5)
  • Massacro dei Baneling (categoria 6)
  • Nido di Progenidi (categoria 7). 

In questo modo state sacrificando molte delle utilità per il gioco di squadra, quindi fate come al cinema: siate sempre pronti a scappare dall'uscita di emergenza del Nydus più vicino.

È anche possibile costruire una Zagara con la massima efficacia nei combattimenti di squadra, scegliendo Baco Vorace e concentrandosi sui potenti danni ad area e sul controllo delle creature forniti da quest'abilità. Se volete massimizzare la quantità di danni inflitti in poco tempo, vi consiglio di selezionare i seguenti talenti:  

  • Uncini Frenetici (categoria 1)
  • Avvelenamento (categoria 2)
  • Acido Volatile (categoria 3)
  • Aculei Scanalati (categoria 5)
  • Espansione della Genia (categoria 6)
  • Baco Aguzzino (categoria 7)

Ci sono un paio di varianti di questa configurazione, in base alla situazione. Se preferite concentrarvi sugli attacchi base e sui danni periodici, cambiate la proposta di prima con questa:

  • Aculei Avvelenati (categoria 2)
  • Impeto della Battaglia (categoria 3)
  • Incremento Metabolico (categoria 6)
  • Furia della Tempesta (categoria 7)

Questo tipo di configurazione funziona bene nelle Miniere Infestate e in tutti quei casi in cui si vuole tenere lontano il nemico. È essenziale continuare a diffondere il Biostrato in entrambe queste configurazioni, per aumentare la velocità di movimento di Zagara e delle sue creature, ottenendo così un vantaggio tattico.

Trikslyr: È sempre emozionante vedere un nuovo eroe che esce dal nido e si butta nella mischia. A cosa farà più attenzione il team di progettazione, per quanto riguarda Zagara? Che cosa dovrebbero testare i giocatori?

Richard: I controlli per l'utilizzo della Rete Nydus sono stati appena creati. Ciò significa che funzionano, ma non sono ancora ottimizzati al meglio. Di sicuro ci sono margini di miglioramento per il futuro. Sono curioso di vedere che cosa s'inventeranno i giocatori, con le Reti Nydus. Noi ci siamo divertiti molto durante il testing e la progettazione di quest'abilità, quindi speriamo che sia un'esperienza divertente anche per i giocatori.

Come progettista non vedo l'ora di giocare questo eroe. È il primo eroe "da assedio" che abbiamo ideato, quando Heroes of the Storm era ancora in fase embrionale e noi seguivamo una mentalità tipo "io ​​voglio giocare il mio gioco". Zagara può davvero prendere il controllo di una corsia e buttare fuori tutti. L'idea è questa: quando è lei a comandare, il suo controllo è totale, ma se le si mandano contro degli assassini, allora manifesta tutta la sua debolezza.

Trikslyr: Non vediamo davvero l'ora di giocarla! Ma adesso siamo arrivati alla nostra parte preferita di questa rubrica: raccontaci qualche particolare buffo emerso durante le fasi iniziali del test di Zagara.

Richard: In una prima versione di Zagara, la sua Rete Nydus rete non era proprio una rete, ma solo un singolo Verme Nydus che vomitava dei Progenidi, pronti ad attaccare qualsiasi cosa lungo la corsia. L'abilità non era molto bilanciata e un giorno il Verme Nydus ha cominciato a generare più Progenidi di quanti i nostri migliori accampamenti di mercenari (allora si parlava di Zeloti di Pietra e Golem delle Fosse) potessero ucciderne. Quindi, fondamentalmente, Zagara poteva devastare un accampamento di mercenari da sola. Ha regnato sovrana per un giorno... finché non l'abbiamo depotenziata quanto bastava.

Un sentito ringraziamento a Richard Khoo e al team di progettazione per averci regalato il loro tempo parlandoci di Zagara. Se avete perso le scorse edizioni di "Come pensano gli sviluppatori", date un'occhiata all'elenco qui sotto e visitate periodicamente HeroesoftheStorm.com per ulteriori informazioni sul Nexus.

Come pensano gli sviluppatori: la creazione di Muradin

Come pensano gli sviluppatori: le torbide acque di Fosky

Come pensano gli sviluppatori: riflessioni su Li Li

L'angolo del design: il mondo fatato di Alachiara

Come pensano gli sviluppatori: rendere giustizia a Tyrael

Come pensano gli sviluppatori: Tychus

Pronto a giocare?

Scarica Heroes

Gioca gratis

Resta connesso